RAFFAELLA ROMAGNOLO con “Destino” (Rizzoli), ospite del programma radiofonico Letteratitudine trasmesso su RADIO POLIS (la radio delle buone notizie)

In streaming e in podcast su RADIO POLIS

trasmissione curata e condotta da: Massimo Maugeri

regia e postproduzione: Federico Marin

* * *

PER ASCOLTARE LA PUNTATA CLICCA SUL PULSANTE “AUDIO MP3” O CLICCA QUI

* * *

Ospite della puntata: Ospite della puntata: Raffaella Romagnolo con cui discutiamo del suo nuovo romanzo intitolato “Destino” (Rizzoli) e delle tematiche in esso trattate. Una storia italiana del Novecento.

La storia di una donna coraggiosa che non ha mai dimenticato le sue radici, perché neanche un oceano può cancellarle. Questa è la storia di chi parte ma anche quella di chi resta. La storia dell’Italia del Novecento.

Come nasce “Destino”? Cosa puoi dirci sulle citazioni in epigrafe? (la prima è di Sebastiano Vassalli, la seconda è di Joyce Carol Oates). Che relazione c’è tra la Grande Storia e la storia dei piccoli, della gente? Che luogo è Borgo di Dentro? Che tipo di donna è Giulia Masca, la protagonista del romanzo? E Anita, la cara amica di Giulia? Che tipo di legame unisce queste due donne? Perché, a un certo punto, Giulia si ritrova in viaggio verso New York? In che modo il destino incrocia l’esistenza di Giulia una volta arrivata a New York? Cosa puoi dirci sulla madre di Giulia, Assunta? In che modo Giulia si sente legata a sua madre? Cos’è che, dopo quasi 50 anni, spinge Giulia a tornare? Qual è l’importanza delle radici nell’ambito della storia che narri?

Questo e tanto altro abbiamo chiesto a Raffaella Romagnolo nel corso della puntata.

* * *

La scheda del libro
Destino - Raffaella Romagnolo - copertinaMarzo 1946. Su una lussuosa Aprilia con autista, Mrs. Giulia Masca fa ritorno a Borgo di Dentro: quarantasei anni prima, sola, incinta e senza soldi, aveva detto addio alle campagne piemontesi imbarcandosi su un piroscafo alla volta di New York. Nella filanda che l’ha vista operaia bambina il tempo dei geloni alle mani e delle guerre con i padroni si era compiuto e in mezzo alla folla di Manhattan, tra i grattacieli e il profumo di hot dog, per Giulia era iniziata una nuova vita: un marito titolare di un alimentari nel cuore di Little Italy, un figlio, un piccolo impero commerciale. L’America le aveva regalato il riscatto che aveva sempre sognato. Ma il passato la tormenta. Che ne è stato di sua madre Assunta? Dell’amica Anita Leone e della sua vivace famiglia di mezzadri? Che fine ha fatto Pietro Ferro, il fidanzato che Giulia ha abbandonato senza una parola di spiegazione quasi mezzo secolo prima? Mentre lei era lontana, le colline intorno al Borgo di Dentro e i suoi abitanti sono stati protagonisti di due guerre mondiali, dell’avvento del fascismo e della lotta per la liberazione. Di battaglie, di amori e di speranze. Quando Giulia torna in Italia, non può che guardare quei luoghi e quei volti con altri occhi se vuole chiudere i conti con il passato.

* * *

Raffaella Romagnolo, nata a Casale Monferrato nel 1971, vive a Rocca Grimalda. Ha pubblicato “L’amante di città” (2007), “La masnà” (2012), “Tutta questa vita” (2013) e “La figlia sbagliata” (2015, candidato Premio Strega 2016, Premio Società Lucchese dei Lettori 2016).

* * *

trasmissione curata e condotta da: Massimo Maugeri

regia e post produzione: Federico Marin

PER ASCOLTARE LA PUNTATA CLICCA SUL PULSANTE “AUDIO MP3” O CLICCA QUI

* * *

La colonna sonora della puntata: “Destino” di Rossana Casale; “Bella Ciao”, versione di Goran Bregovic (Live a Parigi, 2013); “Fragile” di Rossana Casale.

* * *

È possibile ascoltare le precedenti puntate radiofoniche di Letteratitudine, cliccando qui.

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

Annunci